Sistema Po Matilde

Cos’è
Il Sistema Po-Matilde nasce nel 2001 con la sottoscrizione di una Convenzione tra 20 Comuni del territorio mantovano accomunati dall'impronta indelebile lasciata dalla gran contessa Matilde di Canossa ed estesi lungo il corso del fiume Po.

Nei vari comuni del sistema esiste un ricco patrimonio legato alla presenza della contessa Matilde di Canossa (Da qui la denominazione “Sistema Po Matilde”), che ebbe in queste terre il teatro di molte appassionanti vicende legate alla sua straordinaria vita. Nobildonna legata ai Papi e agli Imperatori, al centro di una fitta rete di intrighi e alleanze ma altrettanto forte e coraggiosa da reggerne le sorti da sola; a soli 30 anni si trovò, sola, a governare un regno che andava dal Lazio al Lago di Garda. La sua fede e la sua devozione al papato erano universalmente conosciuti, e ne sono testimonianza la fitta rete di pievi edificate in quegli anni, molte per suo diretto volere.  Sono questi segni lasciati sul territorio che ci permettono ancora oggi di apprezzarne le gesta nei territori lungo l’asta del Po. Lo straordinario connubio tra la storia medioevale e la ricchezza naturalistica data dalla presenza del Grande Fiume, ha dato vita a un sistema turistico completo, che offre scenari e suggestioni tutti da gustare. E da gustare non sono solo le suggestioni, ma anche la varietà dell’offerta enogastronomica locale, giustamente definita “cucina di principi e di popolo”.

Questo importante intreccio di natura e cultura si rivela in tutto il suo fascino nei comuni del Sistema, che offrono soluzioni di qualità e grande competenza ai visitatori che vogliono immergersi, anche solo per qualche giorno, in questo scenario di quiete e armonia.

Questo importante intreccio di natura e cultura si rivela in tutto il suo fascino nei comuni del Sistema, che offrono soluzioni di qualità e grande competenza ai visitatori che vogliono immergersi, anche solo per qualche giorno, in questo scenario di quiete e armonia.

Presentazione del Sistema Po-Matilde

Il territorio mantovano delle antiche “Terre Matildiche” si estende principalmente lungo l’asta del Po. Spina dorsale della Pianura Padana, il fiume è sempre stato per molte generazioni fonte di ricchezza: per l’agricoltura e la pesca, in passato, per il turismo e lo sport oggi.  Il Grande Fiume Padano, che scorre lento e possente, antica via fluviale ancora oggi completamente navigabile, esprime, in questo tratto di Lombardia, la sintesi di tanti paesaggi e località di incontro, sin dai tempi più remoti, di grandi civiltà.

Qui i luoghi matildici, costituiti principalmente da castelli, avamposti e torri isolate, rappresentano il Medioevo per eccellenza e sono testimonianza dell’importante processo di trasformazione culturale, economica e spirituale che ebbe origine nel 476 D.C. e terminò nel 1492, anno della scoperta dell’America.

Fumetto Matilde di Canossa  » Scarica il fumetto


Figura principale di questa rivoluzione nell’XI sec. fu la Contessa Matilde di Canossa, (1046-1115), che segnò fortemente la seconda parte dell’anno Mille costruendo un grande impero. Dei possedimenti matildici facevano parte alcuni centri mantovani che ancora oggi, a distanza di secoli, sanno sorprendere ed appagare il visitatore con grande suggestione grazie alle presenze archeologiche, ambientali e storico-artistiche visibili e visitabili. Le attuali testimonianze del passato, hanno permesso a questa terra unica di essere al centro di un sistema di programmazione e progettazione comunitaria permanente.

Soci
Nacque quindi l’opportunità e la volontà di creare, da parte di alcuni Comuni della Provincia di Mantova il “Sistema Po – Matilde” con l’obiettivo di conoscere e apprezzare l’impronta indelebile lasciata dalla contessa.

Oggi il Sistema Po Matilde associa 24 Comuni (Bagnolo San Vito, Borgofranco sul Po, Carbonara di Po, Felonica, Gonzaga, Magnacavallo, Moglia, Motteggiana, Ostiglia, Pegognaga, Pieve di Coriano, Poggio Rusco, Quingentole, Quistello, Revere, Roncoferraro, San Benedetto Po, San Giacomo delle Segnate, San Giovanni del Dosso, Schivenoglia, SermideSustinente, Villa Poma e Villimpenta), il Consorzio Oltrepò Mantovano e la Provincia di Mantova.

 

Itinerari tra il fiume Po e le terre di Matilde di Canossa (PDF):

 

Sede Legale:
Sede Operativa:

Coordinamento Sistema Po-Matilde
C/O CONSORZIO OLTREPO' MANTOVANO
Piazza Italia, 24 - 46020 QUINGENTOLE (MN)
telefono: 0386 - 791001 ( solo martedì e giovedì dalle 10.00 alle 13.00)
fax 0386-791002